215
Dopo il turno infrasettimanale e gli anticipi di ieri, Juventus-Torino (LEGGI QUI) e Inter-Roma (LEGGI QUI), che hanno inaugurato l'undicesima giornata di Serie A, oggi il massimo campionato italiano continua con altre sei partite, in attesa dei posticipi di domani tra Chievo-Sampdoria e Palermo-Empoli.

Alle 12.30 la Fiorentina ha distrutto il Frosinone: 4-1 con tante riserve in campo, i viola agganciano l'Inter in testa alla Serie A. La sblocca Rebic con un gol non voluto, era un cross che è finito in rete. Poi Gonzalo Rodriguez su corner fa il 2-0, la chiude su rigore Babacar. Il 4-0, a fine primo tempo, è di Mario Suarez, lanciato titolare dopo tante critiche. Il secondo tempo è quasi un allenamento per la Fiorentina, Sousa cambia anche Tatarusanu per il giovane Lezzerini. Entra anche Giuseppe Rossi, solo un tempo per Babacar. Nel finale il gol della bandiera del Frosinone con Frara, finisce 4-1.
Pochi gol alle 15. Sono tre e sono tutti del Bologna. Donadoni vince la prima, tutto succede nella ripresa. Vantaggio con Giaccherini, che sfrutta un errore di Toloi. Poi si sblocca, all’undicesima giornata, Mattia Destro! La chiude Brienza con un bellissimo gol. Finisce 0-0 tra Genoa e Napoli, che si ferma in campionato. In testa alla classifica restano quindi Inter e Fiorentina, a 24 punti. Poi la Roma a 23 e il Napoli a 22. Insegue il Sassuolo a 19, la squadra di Di Francesco però non va oltre lo 0-0 contro l’Udinese in trasferta. È 0-0 anche il risultato della sfida salvezza tra Carpi e Verona, dove un super Rafael salva Mandorlini. Restano quindi nelle zone basse della classifica, a 6 punti, con il Bologna che scappa a 9.

Questa sera è poi il turno del big match della domenica, la sfida dell'Olimpico di Roma tra Lazio e Milan (LEGGI QUI).