117
Prosegue il programma della  26esima giornata di Serie A e, dopo il lunch match tra Roma e Genoa, ci sono tre incontri alle 15. Oltre a Verona-Milan, due partite sono chiave per la corsa salvezza. Il Crotone di Cosmi, ultimo in classifica, piazza il colpo battendo 4-2 il Torino terzultimo e al ritorno in campo in campo dopo 16 giorni di stop (causa Covid rinviata la gara con il Sassuolo e non disputata quella con la Lazio): doppietta Simy e i gol di Reca e Ounas, non bastano ai granata la rete di Mandragora e l'eurogol di Sanabria (bordata da fuori sotto l'incrocio), Nicola recrimina anche per un palo di Bonazzoli e una traversa di Gojak, nel finale espulso Rincon. Con il successo il Crotone si porta a -5 dai granata.

Non ritrova il successo la Fiorentina, che pareggia in casa contro il Parma all'ultimo respiro: Martinez Quarta e Milenkovic portano avanti due volte la viola, Kucka su rigore e Kurtic la riprendono due volte. Nel finale è Mihaila a sfruttare l'assist di Inglese per firmare il 2-3, ma al 94' l'autogol di Iacoponi fissa il risultato sul definitivo 3-3, evitando alla squadra di Prandelli la terza sconfitta consecutiva.

Alle 18 Sampdoria e Cagliari: i blucerchiati, dopo due sconfitte e un pareggio, si fanno riprendere al 96' dai rossoblù, che trovano un importante punto in chiave lotta per non retrocedere. Finisce 2-2: segnano Joao Pedro (13 in A), Bereszynski, Gabbiadini e Nainggolan al 97', sardi a più due sulla zona rossa.

Alle 20.45 Napoli-Bologna, chiude il turno lunedì Inter-Atalanta.