70
Dopo gli anticipi Torino-Verona (CLICCA QUI) e Juventus-Milan (CLICCA QUI) scende in campo buona parte del 22esimo turno di Serie A. Si parte alle 12.30 con la Fiorentina che batte al fotofinish l'Atalanta. Primo tempo convincente degli uomini di Colantuono, che passano con Zappacosta, ma Basanta di testa rimette in equilibrio il match. Nel secondo tempo sale in cattedra Diamanti, che porta avanti la Viola ma Boakye, appena entrato in campo fa 2-2. Finita qui? Neanche per idea, all'89' Pasqual trova il secondo gol in campionato e fa esplodere il Franchi.

Nel pomeriggio una Roma incerottata e spuntata risponde alla Juventus. Cagliari battuto, al termine di una partita complicata, con un gol per tempo: nel primo a segno Ljajic (ottavo centro in campionato), bravo a sfruttare un suggerimento delizioso del 18enne Verde (CLICCA QUI PER LA SUA STORIA), schierato titolare nel tridente e autore di un'ottima gara. Nel secondo trova la prima gioia in Serie A l'ex Boca Juniors Paredes, che chiude in conti a cinque minuti dalla fine. Nel finale primo gol in Italia anche per Mpoku, che fissa il risultato sul 2-1.
Rimane a quattro lunghezze di distanza dal secondo posto il Napoli, che soffre più del dovuto per avere la meglio dell'Udinese. Il 3-1 finale porte le firme di Mertens, Gabbiadini (su assist al bacio di Hamsik) e Thereau, autore del gol del momentaneo 2-1 e dell'autorete del 3-1. Continua a non vincere la Sampdoria, al quarto match senza i tre punti: contro il Sassuolo, privo degli squalificati Zaza, Berardi e Sansone finisce 1-1 (Eder risponde ad Acerbi). Successo invece per l'Empoli, nella sfida salvezza contro il Cesena. Match domimato dai padroni di casa, in gol con Maccarone e Signorelli, bravissimo a correggere un assist dalla sinistra di Mario Rui. Alle 20.45 il posticipo tra Inter-Palermo, vinto dai nerazzurri per 3-0 (CLICCA QUI), domani chiude la giornata Lazio-Genoa.