297
Tempo di verdetti in Serie A. Dopo gli anticipi di ieri e il lunch match tra Fiorentina e Napoli, in attesa del posticipo di stasera tra Milan e Cagliari, è continuata con tre partite la 37esima e penultima giornata del campionato italiano. Alle 15 in campo allo stadio Vigorito il Benevento di Pippo Inzaghi, che si fa riprendere sull'1-1 al 93'  dal Crotone di Serse Cosmi, con 92 gol subiti la peggiore squadra della storia della Serie A: decisive le reti di Lapadula (8 in Serie A) e Simy (20 in Serie A), oltre al rosso di Golemic. Dopo un solo successo nelle ultime undici, i sanniti non centrano i tre punti contro i pitagorici già retrocessi e con una partita in più rimangono a -3 dal Torino, rivale proprio dei giallorossi nell'ultima cruciale giornata (se i granata non faranno punti con la Lazio), mentre si salva il Cagliari. Sempre alle 15 l'Udinese di Roberto Gotti cede 1-0 contro la Samp di Claudio Ranieri, nella sfida tra due squadre senza più nulla da chiedere al campionato: segna Quagliarella su rigore, 12 in A. Blucerchati noni. Chiude alle 18 Parma-Sassuolo, 1-3: i padroni di casa, già retrocessi, salutano la Serie A, mentre gli ospiti hanno ancora l'obiettivo Europa, con il settimo posto nel mirino e la Roma a due punti, grazie alle reti di Locatelli, Defrel, Boga e Bruno Alves.