508
Dopo i quattro anticipi di ieri, con Milan e Inter vittoriose, è tornata protagonista la Serie A con il programma della prima giornata, insolitamente ferragostana. Quattro le gare in scena anche oggi, con i posticipi di Ferragosto che vedranno invece impegnate Napoli e Juventus: alle 18.30 clamoroso 3-2 all'ultimo minuto tra la Fiorentina di Vincenzo Italiano, che vuole confermare il piazzamento europeo della scorsa stagione, con Luka Jovic subito in rete, e la coriacea neopromossa Cremonese di Massimiliano Alvini, al ritorno nella massima serie dopo 26 anni e totalmente rinnovata. Oltre al serbo, segnano Bonaventura, Okereke e Buonaiuto con un gol olimpico da calcio d'angolo, prima della clamorosa papera di Radu al 95', che condanna i grigiorossi alla sconfitta dopo l'errore costato il campionato all'Inter nella passata annata. Il portiere rumeno va in presa sull'innocuo cross di Mandragora e si trascina la palla in rete, dopo essersela fatta sfuggire. Stessa ora per l'esordio con brivido in campionato della Lazio di Maurizio Sarri: all'Olimpico ribaltato 2-1 il Bologna dell'indimenticato ex Sinisa Mihajlovic, con il tecnico biancoceleste che parte al meglio in un'annata che deve essere quella della consacrazione, ma rischia grosso a causa del rosso dopo 6' a Maximiano, che prende la palla di mano fuori area, e al rigore di Arnautovic per il fallo di Zaccagni su Sansone, poi pareggiato grazie all'autogol dell'ex De Silvestri e superato dal bomber di sempre, Ciro Immobile. Alle 20.45, oltre alla Roma di Mourinho, che vince in trasferta contro la Salernitana di Nicola, con Dybala dal 1', in scena al Picco la sfida tra lo Spezia di Luca Gotti e l'Empoli di Paolo Zanetti, due squadre che hanno l'obiettivo conclamato della salvezza: finisce 1-0 grazie al gol del ritrovato Nzola.