234
Serie A no stop. Dopo la conclusione delle gare di martedì e mercoledì, si è concluso oggi con i posticipi che hanno chiuso la 15esima giornata del campionato italiano, in scena nel turno infrasettimanale: due le gare, una alle 18.30 e una alle 20.45. Ha aperto la sfida dell'Olimpico Grande Torino, dove i granata di Juric, privi fino a febbraio 2022 di Andrea Belotti e altalenanti finora e a metà classifica, si fanno riprendere dal 2-0 al 2-2 dall'Empoli di Aurelio Andreazzoli, una delle sorprese di questa stagione con i 20 punti e le 6 vittorie conquistate finora, che sono valsi il secondo miglior avvio nella storia dei toscani. Segnano subito Pobega e Pjaca, poi il rosso a Singo per fallo da ultimo uomo su Di Francesco rovina tutto: fuori il croato, i toscani pareggiano grazie a Romagnoli, al secondo gol di fila, e La Mantia, oltre alla traversa dello stesso Di Francesco. Ha chiuso in serata la pazza sfida dell'Olimpico di Roma tra la Lazio di Maurizio Sarri, reduce dai due brutti ko di fila contro Napoli e Juve, e l'Udinese del pericolante Luca Gotti, che ha 6 punti di margine sulla zona rossa. Finisce 4-4 dopo una clamorosa rimonta e una partita folle, nella quale i biancocelesti vanno sotto per 3-1 a causa della doppietta di Beto (7 in Serie A) e dei gol di Immobile (11 in Serie A) e Molina, poi in seguito ai rossi per Patric e lo stesso Molina rimontano fino al 4-3 grazie a Pedro (5 in Serie A), alla magia di Milinkovic-Savic e al gol di Acerbi, prima di essere ripresa al 99' da Arslan, con il conseguente rosso a Walace. Lazio a -3 dalla Roma, Sarri non vince più.