101
La Serie A torna in campo per la 17esima giornata con tre partite in programma in questo sabato. Si parte alle 15 con lo show dell'Atalanta a Benevento: 1-4, poker per la squadra di Gasperini che trova la terza vittoria consecutiva (settimo risultato utile di fila) e si porta momentaneamente al quarto posto davanti alla Juventus, impegnata domenica sera con il Sassuolo (bergamaschi e bianconeri hanno entrambi una partita da recuperare, rispettivamente contro Udinese e Napoli). E il protagonista è Josip Ilicic: lo sloveno sblocca l'incontro al 30' con una magia, dribbling in mezzo a due e conclusione sul primo palo, e prima dell'intervallo solo il palo gli nega la doppietta. Poi nella ripresa, dopo il momentaneo pareggio di Sau (imbeccato dall'esordiente Pastina), ispira il trionfo della Dea: la sua conclusione ribattuta da Montipò porta al tap-in vincente di Toloi, poi Ilicic serve a Zapata un assist al bacio per l'1-3 e Muriel, entrato dalla panchina, chiude l'opera con un destro a giro sotto l'incrocio. Atalanta show al Vigorito, poker al Benevento e quarto posto in attesa dei risultati delle rivali. 

Alle 18 il Genoa batte il Bologna con un gol per tempo. Zajc sblocca il risultato, ribadendo in rete una respinta del portiere Da Costa sul tiro di Zappacosta, liberato da un'ottima iniziativa personale di Shomurodov. A inizio ripresa Ballardini fa entrare il giovane centrocampista Eboa Ebongue (classe 2001), che ruba palla a Schouten e serve Destro, autore del classico gol dell'ex per il 2-0 finale. Grazie a questi tre punti, il Genoa sale al quartultimo posto in classifica.
Alle 20.45, chiude il programma del sabato Milan-Torino.