323
Il Milan ribalta il Parma e porta a casa 3 punti, importanti per la corsa all'Europa. La squadra di Stefano Pioli, che lascia fuori Rebic per Leao, rispolverando Biglia per far respirare Bennacer, inizia bene, andando vicino al gol con un colpo di testa di Romagnoli, respinto da Sepe con l'aiuto dell'incrocio dei pali. I rossoneri comandano il gioco, ma a trovare il gol è la squadra di D'Aversa, che sfonda sulla destra con Grassi, cross rasoterra e destro di Kurtic che buca Donnarumma: 0-1 e si va a riposo così, nonostante il Milan abbia avuto una chance con Theo Hernandez subito dopo il gol ducale. Ma Sepe è attento. 

Nella ripresa, poi, il Milan inizia la sua rimonta con l'uomo del momento: Franck Kessie. Dopo il gol del pari con la Juve, dopo il gol del pari contro il Napoli, realizza il gol dell'1-1 con un destro potentissimo da fuori area. Subito dopo, è il capitano rossonero Romagnoli a fare 2-1 di testa. Il Parma non molla e si riorganizza: prima una traversa di Kulusevski (destro deviato da Kjaer), poi Inglese che a tu per tu con Donnarumma sbaglia col sinistro. E, in contropiede, arriva il 3-1 del Milan: guida Bonaventura, conclude Calhanoglu col destro. Milan 3, Parma 1: i rossoneri proseguono nella loro corsa verso l'Europa. 

RIMANETE COLLEGATI AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE IL PEZZO PER 100ESIMO MINUTO DI ALBERTO CERRUTI