La Roma torna a terra. Dopo le tre vittorie consecutive in campionato, più quella in Champions League contro il Viktoria Plzen, la squadra di Eusebio Di Francesco viene sconfitta dalla Spal nel primo anticipo della nona giornata. Finisce 0-2 all'Olimpico, con gli uomini di Leonardo Semplici che ritrovano invece i tre punti dopo quattro ko di fila.

I giallorossi appaiono in difficoltà dal punto di vista fisico e soffrono le accelerate della Spal, tra le squadre che corrono meglio in Serie A. Proprio da una di queste arriva il vantaggio: Lazzari sfugge a Luca Pellegrini, che lo atterra in area: calcio di rigore che Petagna calcia benissimo per l'1-0 ospite. Nella ripresa la Roma si spinge alla ricerca del gol del pareggio, ma subisce invece la seconda rete, con Bonifazi che di testa su calcio d'angolo si libera di Fazio e batte Olsen. Anche con gli ingressi di Kluivert e Pastore, oltre che del giovane Coric, la Roma non riesce a segnare a una Spal che resta in dieci per il doppio giallo per proteste all'esordiente Milinkovic-Savic nel secondo tempo. Finisce 0-2: festeggia la Spal, mentre la Roma non riesce a mettersi alle spalle del tutto il periodo negativo di inizio stagione.