18
Il Sassuolo vince ancora e si conferma macchina da gol: 4-2 al Lecce, per la quarta partita consecutiva i neroverdi realizzano almeno tre reti e 'vedono' l'Europa League, portandosi momentaneamente a -3 dal Milan settimo, in attesa della sfida serale tra i rossoneri e la Lazio. Sprofondano invece i giallorossi, alla sesta sconfitta di fila e sempre terzultimi.

LA PARTITA - A partire forte è la squadra di De Zerbi, che al 5' passa: Locatelli lancia Caputo dimenticato dalla difesa leccese, pallonetto a tu per tu con il portiere gol convalidato dal VAR. Gli ospiti reagiscono e Lucioni regala il pari a Liverani poco prima della mezz'ora. Nella ripresa, al 63', rigore discusso per il Sassuolo, Berardi non sbaglia. Ma dal dischetto arriva anche il pareggio quattro minuti più tardi: per calciarlo entra Mancosu, che si conferma cecchino dal dischetto e fa 2-2 illudendo il Lecce di poter strappare punti al Mapei Stadium. A spegnere le speranze di pensa Boga, che chiude con un preciso diagonale un assolo, a mettere la parola fine è Muldur all'83' con un'altra iniziativa personale chiusa in rete. 4-2, il Sassuolo inguaia il Lecce e ora sogna l'Europa.