296
Il Napoli va, e prenota un posto in Champions. I partenopei trovano l'ottava vittoria nelle ultime undici, espugnano 2-0 l'Olimpico Grande Torino e salgono a 66 punti, al pari di Milan e Juve. I granata, invece, restano a quota 31, gli stessi di Cagliari e Benevento. 

Il primo tempo è tutto di marca ospite: all'11' Gattuso può già far festa grazie a Bakayoko, che si inventa un destro a incrociare dal limite dell'area. Due minuti dopo arriva il raddoppio: Nkoulou perde palla a centrocampo, Osimhen si lancia in verticale e, a tu per tu con Bremer, batte Sirigu. Il devastante uno-due non placa la forza offensiva del Napoli e la volontà di produrre gioco: Osimhen sfiora il tris da dentro l'area, Politano spaventa Sirigu con un mancino che accarezza il palo. Il Torino fatica a sfondare il muro partenopeo: anzi, è Rrahmani che con un colpo di testa va a un passo dallo 0-3. I padroni di casa si fanno vedere nel finale di primo tempo: al 35' Di Lorenzo sfiora un autogol sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Osimhen è bravo a deviare sopra la traversa sulla linea. Poco dopo, Verdi impegna Meret con una punizione da lontano: il portiere devia in angolo. Nel finale, però, è ancora Napoli, con Zielinski che cerca di concretizzare l'ottima prestazione dei primi 45': il suo tiro dal limite dell'area si stampa sul palo. 

Nel secondo tempo, il Torino prova a invertire il trend: Ansaldi si rende pericoloso in contropiede con il mancino, Meret risponde presente. Poco dopo è ancora il portiere del Napoli protagonista, bravo a parare un colpo di testa di Mandragora. Il Napoli, però, in verticale è devastante: Osimhen è una scheggia imprendibile e per due volte scappa in velocità impegnando Sirigu. All'ora di gioco arriva il secondo legno degli ospiti, con Insigne che colpisce il palo con un destro a giro. Nel finale espulso Mandragora per doppia ammonizione, salterà il Parma. ​

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER L'APPROFONDIMENTO DI 100ESIMO MINUTO DI GIANCARLO PADOVAN