Commenta per primo
Dopo i match di ieri, prosegue oggi la quinta giornata di Serie B, con il match fra Bari e Avellino. I pugliesi, che arrivano dal brutto 4-1 di Crotone, si rialzano subito e portano a casa i 3 punti. Sconfitti gli irpini grazie alle reti di capitan Defendi e della Zanzara De Luca. Il pareggio momentano degli uomini di Tesser è stato realizzato da Roberto Insigne, fratello di Lorenzo. Per De Luca terzo gol in 4 partite. La squadra di Nicola va ad 8 punti, alla pari della Salernitana. Il turno si chiuderà lunedì sera con la partita Novara-Como

LE GARE DI SABATO - Dopo il turno infrasettimanale, torna in campo la Serie B per la quinta giornata di campionato, che si è disputata questo pomeriggio con nove partite in programma alle ore 15. E’ sul campo del Picchi di Livorno che si è disputato il big match di giornata. E la sorpresa è arrivata grazie allo Spezia che impone il 2-1 agli uomini di Panucci. I liguri passano in vantaggio con Situm in chiusura di primo tempo, ma il Livorno trova il pareggio nella ripresa con il solito Pasquato. I tre punti però arrivano grazie al primo gol in campionato di Emanuele Calaiò che sceglie il momento migliore per sbloccarsi e lanciare lo spezia al terzo posto proprio alle spalle del Livorno. Vince 3-2 il Cagliari e supera in vetta i toscani grazie ad un 3-2 non senza brividi in casa contro il Latina. I cagliaritani passano due volte in vantaggio (con Di Gennaro e Balzano), ma si fanno recuperare entrambe le volte dai gol di Brosco e Ammari, ma nel finale è Giannetti a regalare i tre punti e la vetta della classifica agli uomini di Rastelli.
Perde terreno il Cesena che a Perugia contro l'ex Bisoli non va oltre lo 0-0 rimanendo anche in 9 nel secondo tempo con le espulsioni di Ciano e Cascione che però non consentono ai padroni di casa di trovare il gol vittoria. Chi ne approfitta è il Crotone, al quarto risultato utile consecutivo, che aggancia proprio il Cesena al terzo posto in classifica grazie al 2-0 sulla Pro Vercelli firmato Stoian (al secondo gol consecutivo) e all’ex Inter Yao. Gol e tante emozioni fra Pescara e Vicenza che in un finale da brivido trovano un pareggio fondamentale per 2-2. Nonostante il rigore sbagliato da Giacomelli, in apertura di ripresa il Vicenza passa con Raicevic, ma subisce il ritorno dei pescaresi (sotto lo sguardo attento di Verratti) che pareggiano con Lapadula e Memushaj. Nella guerra dei nervi nel finale proprio Memushaj e Laverone lasciano entrambe le squadre in 10 e all’ultimo minuto disponibile il Vicenza trova il pari con un altro rigore questa volta trasformato da Gatto. Senza l'infortunato Granoche, è Galloppa a regalare i tre punti al Modena di Crespo che in casa vince 1-0 contro il Lanciano grazie al gol del centrocampista ex-Parma. Dopo tre pareggi consecutivi vince il Trapani 4-2 sull'Entella che ottiene invece la quarta sconfitta consecutiva. Decisivo per i siciliano Citro autore di una doppietta con un gran gol in pallonetto.