10
Dopo gli anticipi di ieri sera tra Cremonese e Brescia e tra Bari e Cittadella, è terminata oggi alle 15 con nove partite la decima giornata di Serie B, in attesa del turno infrasettimanale: il big match è stato senza dubbio quello del Penzo, con il Venezia di Pippo Inzaghi che batte 1-0 l'Empoli di Vincenzo Vivarini e trova il quarto risultato utile consecutivo, oltre al primo posto in classifica a pari proprio dei toscani, a quota 17. Il Palermo perde per la prima volta in stagione, in casa contro il Novara dell'ex Corini, che trova il quarto risultato utile di fila grazie alla doppietta di Moscati e sale al secondo posto, con Cremonese, Bari, Frosinone (1-1 in 10 contro la Salernitana con le reti di Schiavi e Crivello) e Pescara (2-1 in rimonta all'Avellino con Mancuso e Pettinari che vanificano il gol di Bidaoui). Il Carpi impatta 0-0 sul campo dell'ottima Pro Vercelli di Grassadonia, mentre il Perugia di Giunti continua la sua crisi nera con il quarto ko di fila, perdendo 4-2 contro lo Spezia.(Masi, Mastinu, Forte e Granoche, inutili le reti di Volta e Mustacchio). Il Parma sconfigge 3-1 l'Entella con i gol di Lucarelli, Calaiò e Insigne e prova a dare una svolta al proprio campionato, la Ternana di Pochesci pareggia 1-1 contro l'Ascoli (Favilli e Montalto), mentre il Foggia si fa recuperare dal 3-1 al 3-3 sul campo del Cesena ultimo della classifica (Coletti, Beretta e Mazzeo con il sesto centro stagionale, quinto di fila, per i rossoneri, Dalmonte, autogol di Gerbo e Rigione per i romagnoli).