Si è concluso ieri sera il primo turno della fase nazionale dei playoff di Serie C, che dà l'accesso alle qualificate alle semifinali valide per raggiungere le Final Four. Le squadre qualificate sono: Feralpisalò, Pisa, Imoloese e Catania. Salta subito all'occhio, ovviamente, l'eliminazione del Monza di Berlusconi, che nonostante l'impresa sul campo di Imola ha dovuto dire addio alla competizione. I lombardi infatti, nonostante la vittoria per 3-1, hanno pagato il peggior piazzamento in campionato rispetto all'Imolese e sono stati puniti nonostante il risultato di perfetto equilibrio rispetto al match di andata (finito proprio 3-1). Primo fallimento, quindi, per la gestione Berlusconi, che sarà costretto a rivedere i propri piani e provare la scalata alla Serie B tra un anno. Nessuna grossa sorpresa, invece, negli altri match, con le favorite che hanno passato il turno con relativa semplicità. 

AGGREDITO LA CAVA - L'episodio più importante, e triste, della giornata di playoff arriva però da Viterbo. E come spesso accade in Serie C non riguarda quanto successo in campo. Il presidente dell'Arezzo (che aveva vinto il match di andata 3-0 e che ha portato a casa anche la partita di ritorno con il punteggio di 2-0) è stato aggredito nel tunnel degli spogliatoio dopo essere uscito a salutare i propri tifosi in trasferta. Un episodio deplorevole, che ha visto il presidente, colpito con un pugno alla nuca, perdere i sensi per qualche momento. Attimi di paura con il numero uno del club aretino portato immediatamente in ospedale per i controlli necessari. Le condizioni di salute di La Cava sono comunque rimaste stabili e già durante l'intervallo della partita la dirigenza del club toscano ha diramato un comunicato che ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti i tifosi dell'Arezzo e non solo: ''Il Presidente sta bene, restiamo tranquilli, pensiamo solo a sostenere la squadra. Non cadiamo in eventuali tranelli di provocazioni. Il secondo tempo che dobbiamo ancora giocare, rappresenta per tutti un anno di sacrifici. Rimaniamo tranquilli e pensiamo a non fare il gioco degli avversari. Il presidente vi saluta tutti''. Tutto è bene quel che finisce bene insomma, ma resta il dato dell'ennesima pagina di storia da cancellare del calcio italiano, che non perde mai occasione per distinguersi. In negativo, purtroppo. 

FINAL FOUR -
Come detto si aprirà ora la seconda fase nazionale dei playoff, con le squadre qualificate che verranno raggiunte dalle tre seconde classificate dei rispettivi gironi: Piacenza, Triestina e Trapani. Ecco l'esito del sorteggio per il secondo turno (andata 29 maggio, ritorno 2 giugno): Imolese-Piacenza, Feralpisalò-Triestina, Catania-Trapani e Arezzo-Pisa.