10
Questa doveva essere la stagione della consacrazione per il Bari di De Laurentiis, già un anno fa secondo in campionato alle spalle della Reggina e secondo ai playoff, sconfitto in finale dalla Reggiana. Una Serie B più volte sfiorata, che anche quest'anno sembra destinata a restare solo un sogno, almeno per quel che riguarda la regular season. Il pareggio casalingo contro la Turris, infatti, ha permesso alla Ternana di allungare ulteriormente e portarsi a +8 in classifica. Forse troppo con un solo girone per provare a recuperare...

TERNANA INARRESTABILE - Mission impossible anche e soprattutto perché la Ternana non dà alcun segnale di cedimento: è l'unica squadra ancora imbattuta dell'intera Serie C
: 13 vittorie e 4 pareggi. Quasi tre gol fatti di media a partita e meno di uno subito, insomma un ritmo davvero incredibile che sta frustrando tutte le possibilità di rimonta del Bari. Il girone di ritorno quindi somiglia più ad una marcia trionfale, anche se il calcio ci ha insegnato ad aspettarci sempre sorprese, soprattutto in Serie C...

GIRONE A - Colpaccio della Juve U23 che dopo tre sconfitte consecutive va a vincere in casa della Carrarese, salendo a quota 28, in  piena zona playoff. In vetta non si ferma nessuno, con Renate, Como, Alessandria e Pro Patria che vincono tutte mantenendo invariate le distanze. Pantere che, quindi, possono già festeggiare il titolo di campioni d'inverno grazie ai 7 punti di vantaggio sul Como secondo.
GIRONE B - Pareggio a reti inviolate ma con tantissime emozioni tra Cesena e Sudtirol, che si affrontano a viso aperto sbagliando entrambe un calcio di rigore. Ne approfitta il Modena, che vince di misura sul campo del Legnago e allunga a +2 proprio sul Sudtirol. Il Padova sconta un turno di riposo forzato a causa del rinvio della sfida col Carpi, mentre il Perugia va a vincere 3-1 in casa del Matelica restando a -2 dal primo posto. Girone che si conferma affascinante e molto equilibrato, con il girone di ritorno che potrà certamente regalare ulteriori emozioni.

GIRONE C - La Ternana vince e allunga, mentre dal scondo all'ottavo posto nessuna squadra riesce a portare a casa i tre punti: pareggiano tutte, Bari compreso, e perde il Catania, sconfitto 3-2 dalla Casertana sedicesima. Ne approfitta il Palermo, che grazie al successo sul campo della Cavese si porta al nono posto scavalcando la Juve Stabia.