35
Qual è il settore giovanile più produttivo d'Italia? La risposta negli ultimi anni è alquanto scontata e ha i colori neroblu dell'Atalanta. Il club bergamasco rappresenta un'eccellenza per i giovani del nostro paese e il dato è testimoniato anche dal Cies, il Football Observatory che raccoglie annualmente dati e curiosità non solo sui 5 top campionati d'Europa, ma su tutte e 31 le leghe Uefa. Nell'ultimo report pubblicato sotto osservazione è stato messo proprio il numero di giocatori che ogni club forma e che oggi fanno parte dei nostri campionati.

ATALANTA LEADER MA UN DATO PREMIA IL MILAN - ​In accordo con la definizione UEFA, i club di formazione sono quelli in cui i giocatori sono stati per almeno tre stagioni tra i 15 ei 21 anni di età. Fra i club di Serie A l'Atalanta guida la classifica con 20 giocatori mentre il secondo club è il Milan con 18. C'è però un dato che premia i rossoneri ovvero l'età media che i suoi prodotti hanno oggi nel momento in cui sono impiegati in campo: soltanto 24,2 anni, segno che il percorso di crescita del club rossonero a livello giovanile sta dando i giusti frutti, mentre il percorso dell'Atalanta parte da più lontano.

LE ALTRE D'ITALIA - Roma e Inter seguono con 15 giocatori, poi c'è la Fiorentina con 13 e ultima fra le big la Juventus che si ferma a 12. Fra queste il club giallorosso è la formazione che vede i suoi prodotti del vivaio disputare più partite in media all'anno, circa 18,4 gare a stagione, segno che i talenti "made in Trigoria" hanno la forza per potersi guadagnare minuti importanti in campo rispetto ai colleghi, ad esempio, cresciuti nell'Inter (13,8 partite a stagione di media) e nella Juventus (12,5 gare all'anno di media).
IN EUROPA SIAMO INDIETRO - Dati che fanno riflettere perché seppur positivi, anche nelle eccellenze di Atalanta e Milan, sono ben lontani da quelli delle altre squadre non solo dei campionati Big 5, ma anche di tutta Europa. Conteggiando soltanto squadre e giocatori di Serie A, Liga, Ligue 1, Bundesliga e Premier dominano il Real (43 giocatori), il Barcellona (32) e il Lione (31), ma allargando il discorso alle 31 leghe d'Europa il divario diventa impressionante e vede in vetta il Partizan Belgrado con ben 85 giocatori formati nei suoi vivai, seguito dall'Ajax (77) e dalla Dinamo Zagabria con 71. Nessun top club d'Italia entra nella top 50, c'è ancora da lavorare.

Benfica, Ajax e Barcellona hanno registrato i migliori punteggi ponderati per l'allenamento dei giocatori nelle 31 maggiori divisioni europee, mentre Real Madrid, Barcellona e PSG sono in cima alla classifica ponderata per quanto riguarda i calciatori attualmente attivi nei cinque maggiori campionati europei. Gli elenchi dei giocatori formati per squadra sono disponibili su richiesta .