7
La Gazzetta dello Sport accende i riflettori su Perisic e Candreva e spiega come i due esterni nerazzurri siano di fondamentale importanza per le strategie di Luciano Spalletti. 

“Se da un lato l’affollamento al centro favorisce la Samp, ma Ramirez non risponde, dall’altro gli spazi che si aprono sulle fasce offrono prospettive di cui Candreva e Perisic non possono non approfittare. Sono loro i veri registi della prima Inter, quella bella e matura che sa gestire i tempi: accelerazione improvvise, tutte in verticale, alternate a ritmi più bassi, palloni orizzontali e scambi quasi a memoria. Vecino signore della mediana, cintura di trasmissione con Valero che fa sponda, mentre Gagliardini resta l’ultimo uomo. Soprattutto sono i cambi di gioco a strappare applausi: l’Inter si libera della pressione cambiando fascia all’improvviso e aggredendo la corsia libera”.