Un impatto devastante in un momento delicato della gara contro la Lazio. L'ingresso di Josè Sosa ha cambiato in positivo la gara del Milan. Si, proprio lui, l'acquisto più discusso della scorsa estate.

CONTRO GLI SCETTICI - Sosa è una delle tante facce di questo Milan, che sbuffa, sembra in affanno ma non si lascia andare mai. L'argentino ha avuto, fin qui, un cammino con alti (pochi) e molti bassi. Indubbiamente ha quel carattere e l'esperienza che serve in questa fase di difficoltà. Basta vedere il recupero da mediano puro, con il pallone sradicato a Milinkovic Savic e che dà il via all'azione del pareggio firmato Suso. Un messaggio anche ai più scettici: l'ex Besiktas è un elemento che sta acquisendo la sua importanza nel gruppo.

CONTRO LA FIORENTINA TOCCA A LUI? - L'apatia che ha colpito Manuel Locatelli è sotto gli occhi di tutti, in primis Montella. Il tecnico ha avuto una gestione oculata del suo 'canterano' ma adesso è tempo di fare valutazioni diverse. Serve maggiore qualità in mezzo, tanto che si è inventato questo nuovo ruolo per Sosa. Sa verticalizzare e ha precisione nei cambi di gioco, contro la Fiorentina toccherà ancora lui? Montella non può non dargli una nuova chance da non fallire.