La nazionale spagnola nel caos. In un vero e proprio caos. Il "caso Lopetegui-Real" ha messo in crisi l'intero sistema spagnolo e in conferenza stampa il presidente della Federcalcio ha dichiarato: "Abbiamo deciso di rinunciare a Lopetegui". Esonerato quindi il commissario tecnico. che avrebbe dovuto guidare la Roja in Russia e che invece torna a casa a sorpresa a due giorni dall'esordio​. 

I FATTIL’annuncio del Real Madrid sulla contrattazione di Julen Lopetegui come prossimo allenatore del club campione d’Europa ha creato polemiche infinite e gettato la federazione in una situazione di panico. Ieri sera Luis Rubiales, neoeletto presidente federale, è atterrato a Krasnodar, sede del ritiro della Spagna, scuro in volto e costantemente attaccato al telefono. “Prenderò una decisione per il bene della Spagna”, ha detto all’uscita. Rubiales ha saputo dell’accordo tra Lopetegui e il Madrid appena pochi minuti prima dell’annuncio della Casa Blanca ed è andato su tutte le furie. Secondo quanto filtrato dai media spagnoli, il presidente della Federcalcio aveva già deciso di esonerarlo ieri notte. La decisione è stata rinviata solo perché alcuni membri della stessa federazione lo hanno convinto a prendersi qualche ora in più prima di decidere

LA GIORNATA LIVE: 

13.50 - Adesso è ufficiale la decisione della Federazione spagnola: è Hierro il nuovo commissario tecnico durante i Mondiali in Russia
13.10 - Secondo i media spagnoli, sarà Albert Celades il successore di Lopetegui alla guida della nazionale spagnola.

12.55 - Intanto Lopetegui non dovrebbe parlare in conferenza stampa dopo l'esonero. Rubiales aveva annunciato la sua apparizione, invece no. 

12.50 - Per la successione di Lopetegui si va verso una soluzione interna: i nomi sono quelli di Fernando Hierro, attuale direttore tecnico della Spagna, di Albert Celades, commissario tecnico dell’Under 21, e di Pablo Sanz, secondo di Lopetegui. Tutti sono già a Krasnodar nel ritiro della Roja. 

12.00 - Il presidente Rubiales ha annunciato l'esonero di Lopetegui: "Vengo qua in nome della Federazione per comunicare la decisione di esonerare Lopetegui. E' uno dei grandi protagonisti per la nostra presenza in Russia, ma siamo obbligati a farlo. Lo ringrazio per quanto fatto, ma devo mandare un messaggio chiaro a tutti quelli che lavorano per la Federazione. La Roja è la squadra di tutti gli spagnoli e a volte devono essere prese delle decisioni. Ci siamo trovati di fronte ad una situazione inattesa, la RFEF si è trovata costretta a mandare un messaggio forte a tutti. Adesso, a due giorni dal Mondiale, dobbiamo solo lavorare visto che c'è tanto da fare. Se mi sento tradito da Lopetegui? Lui poteva parlare con altri, non mi sento tradito. Lopetegui ha svolto un lavoro impeccabile, purtroppo le cose sono state fatte senza rendere partecipe la RFEF e su questo non possiamo passare sopra. Cercheremo di toccare il meno possibile il corpo tecnico. Ho un ottimo rapporto coi giocatori, siamo vicini ma la situazione è estremamente complessa. Ho parlato con lo spogliatoio e posso garantirvi che faranno di tutto per arrivare il più lontano possibile. Purtroppo ci siamo trovati di fronte a questa situazione difficilissima da gestire. Real Madrid? Loro cercano un allenatore e ovviamente vogliono il meglio. Fosse stato per Lopetegui non sarebbe successo tutto questo. Noi purtroppo ci siamo trovati costretti a prendere questa decisione, ma non voglio giudicare il modo di fare di un club. Purtroppo fino a 5 minuti prima del comunicato siamo stati tenuti all'oscuro di tutto e come già detto non possiamo passare sopra a questa situazione. Non voglio parlare di sostituti, ma ripeto che cercheremo di cambiare il meno possibile nel corpo tecnico. Quello che ci tengo a ripetere è che la RFEF non può essere lasciata al margine di una decisione del genere. I tifosi stiano tranquilli, la Nazionale farà comunque il proprio lavoro. La RFEF non può venire a sapere che Lopetegui è il nuovo allenatore del Real Madrid 5 minuti prima del comunicato ufficiale. La RFEF deve rispettare i propri valori interni. In fondo non siamo stati noi che abbiamo creato questa situazione. Siamo tutti dispiaciuti, ma devo pensare alla squadra. E' un duro colpo ma a partire da stasera, con il nuovo staff, lavoreremo con unità. I giocatori sono dispiaciuti, ma mi hanno trasmesso il loro appoggio. Il mister ha già salutato tutti i giocatori".

11.50 - La conferenza di Lopetegui e Rubiales era stata ritardata di un'ora, col nuovo orario previsto per l'inizio fissato nelle 11.30. Questo ulteriore ritardo conferma il clima di tensione che sta vivendo in questi momenti lo spogliatoio della Roja. Le ultime notizie comunque parlano di una conferma del ct per preciso volere dei calciatori.

11.35 - A pochi minuti dall'inizio della conferenza, Radio MARCA afferma che lo spogliatoio della Spagna sta forzando la mano con la Federazione, orientata all'esonero, per la permanenza dell'attuale ct Lopetegui.

11.25 - Secondo Radio MARCA si stanno vivendo momenti di grande tensione nel ritiro della Spagna a Krasnodar. Il presidente Rubiales sapeva delle trattative in corso fra Lopetegui ed il Real Madrid, ma la tempistica dell'annuncio (inattesa) ha creato non poco scompiglio.

10.55 - Secondo i principali quotidiani iberici, compreso Marca, in caso di esonero di Lopetegui potrebbe prendere il suo posto con effetto immediato Albert Celades, attuale ct dell'Under 21 presente a Krasnodar per aiutare la Roja nella preparazione del Mondiale.

10.50 - A Krasnodar riunione in corso tra il presidente della Federazione spagnola Rubiales, Hierro, Lopetegui e il capitano Sergio Ramos: si decide confermare il ct.

10.15 - È slittata la conferenza stampa di presentazione del Mondiale del presidente Rubiales e Lopetegui. Inizialmente prevista alle 10.30, si svolgerà alle 11.30.