16
La Spagna di Luis Enrique interrompe la striscia positiva dell'Italia di 37 partite consecutive senza sconfitta e vola in finale di Nations League. Nel post partita, il ct spagnolo ha commentato così la gara: "La chiave della vittoria è stata la capacità di giocare come facciamo sempre - ha detto Luis Enrique alla Rai - L'Italia è forte, è sempre difficile giocare contro di loro; è stata una delle migliori partite di nazionali europee. Abbiamo pressato bene, abbiamo bloccato i giocatori azzurri e alla fine abbiamo concretizzato le occasioni. Una partita quasi perfetta. Gavi? Vedere un calciatore che a 16 anni ha questa personalità e questa qualità non è normale. Credo che sia il futuro della nazionale, ma è già il presente. Il suo idolo è Verratti, oggi gli ho detto di pressarlo dall'inizio alla fine della partita".

FISCHI - "La nostra soddisfazione è di essere in finale, non di aver interrotto la striscia positiva dell'Italia che ha raggiunto così tanti risultati senza sconfitte meritandoli. I fischi al nostro inno? E' vero, ma ho visto che i giocatori dell'Italia hanno richiamato i loro tifosi. Tra le nostre squadre c'è sempre stato rispetto, e voglio dire che è bello iniziare la partita con l'inno italiano".