Spal-Udinese 3-2

Gomis 6: dopo la grande partita dell'Olimpico l'estremo difensore ferrarese tentenna. Indeciso sul primo gol subito e sulle gambe al momento del rigore di Thereau. Sufficienza raggiunta quando sul 3-2 blocca la sfera sul calcio d'amgolo di Jankto decretando la vittoria della Spal

Vaisanen 7: una grande partita quella del difensore finlandese macchiata da due episodi ingiusti. Sul rigore non sembra intenzionale il suo intervento su Lasagna e nel finale vede relegarsi un cartellino giallo assolutamente ingiusto. Per il resto gioca una partita elegante, quasi perfetta.

Vicari 7,5: se la Spal ha una certezza ha il numero 23 sulle spalle. Dopo aver frenato Immobile arriva il turno di Thereau che non riesce a muoversi per l'intera partita. Sul 2-2 regala una giocata da grande campione chiudendo Thereau e uscendo palla al piede sulla scivolata di Barak. Un muro

Salomon 6,5: a completare il reparto di Semplici c'è il neo acquisto Salomon, meno celebrato di Borriello ma non per questo meno importante. Preferito ad Oikonomou il giovane ungherese regala una partita di grande equilibrio. Bene anche in fase di impostazione

Lazzari 7: parte timido non puntando mai nell'uno contro uno Samir, quando capisce che può far male in velocità diventa l'uomo più pericoloso. Realizza sull'assist di Danilo che, grazie alla VAR, gli regala la gioia del primo gol in serie A.

(dall'85' Rizzo 8: dopo 50 anni il "Mazza" torna a gioire grazie a lui. Un gol allo scadere che fa esplodere tutto lo stadio, una perla straordinaria che rimarrà nella storia di questo club)

Schiattarella 6,5: solita grande prestazione. Inventa per Lazzari e le due punte ogni qualvolta tocchi un pallone, penetra in area di rigore dando il la al gol del raddoppio. 
Viviani 7: dirige l'orchestra da veterano e recupera tutti i palloni che passano dalle sue parti. Il giovane romano ha fatto vedere che può dare tanto anche se, dopo il palo di domenica scorsa, avrebbe l'occasione per segnare il gol del 2-0 ma sciupa clamorosamente mandando a lato.

Mora 6,5: il capitano non molla mai. Altra ottima prestazione in mezzo al campo dove non concede nulla agli avversari, sempre solido e ben piazzato esce solamente per crampi. Gladiatore.

(dal 74' Schiavon 6: entra a un quarto dalla fine facendo il suo esordio nella massima serie dando tutto quello che aveva)

Mattiello 6,5: il ragazzo sta tornando da brutti infortuni eppure sembra già molto sicuro. Molto bene in tutte le due fasi dimostra, quando può, di avere un buon piede e un buon passo. Sarà difficile per Semplici scegliere tra lui e Costa ogni domenica.

Floccari 6: Liscia la prima palla buona della partita non servendo Borriello lanciato a rete. Lotta su tutti i palloni cercando di controllare tutti i palloni che gli arrivano. Esce esausto dopo aver sciupato una buona occasione che poteva chiudere definitivamente il match.

(dall'83' Antenucci sv : pochi minuti a disposizione che gli permettono solamente di sentire il calore del pubblico al quale ha giurato fedeltà)

Borriello 6,5: il ritorno al gol della Spal in serie A ha la firma del grande colpo di mercato estivo. Un destro a giro che fa impazzire di gioia tutto il pubblico presente, peccato che ad inizio secondo tempo abbia sciupato una ghiotta occasione da rete. 


All. Semplici 8: il maestro di questi ragazzi che si appanano solamente per 10 minuti e meritano i 3 punti. Sempre coerente con le sue idee dimostra di aver registrato perfettamente il reparto difensivo e che anche l'attacco inizia a girare. Due partite e quattro punti in cassaforte, non male per essere all'esordio in serie A.