Commenta per primo
Spal-Brescia 0-1

Berisha 6: Compie un paio d’interventi che tengono in vita la Spal. Si arrende solo a Balotelli che lo beffa con un tocco sotto misura da rimpallo. Ma anche li aveva difeso benissimo a sua porta.

Cionek 5,5: In difficoltà con la vitalità degli uomini di Corini. L’ammonizione nel primo tempo lo limita molto nella ripresa.

Vicari 5: Graziato nel primo tempo quando, già ammonito, ferma Bisoli in contropiede. In difficoltà.

Tomovic 5,5: Soffre la fisicità di Torregrossa e Balotelli anche se del reparto difensivo è uno dei meno peggio. Dovrebbe dare solidità al reparto ma la sua esperienza non si sente.

Igor 4,5: Sbaglia quasi tutto quello che si può sbagliare. Appoggi, chiusure e diagonali….un disastro!

Missiroli 5: Fatica come tutti i compagni a tenere alto il ritmo e la qualità delle giocate.

Murgia 5,5: In campo per dare qualità e geometrie alla mediana. Non gli riesce molto: si vede solo per qualche fallo di troppo.
(Dal 41’st Moncini Sv entra nel finale ma non incide)

Kurtic 6: E’ uno dei pochi a salvarsi. Segna un gol annullato per fuorigioco. Suoi i migliori traversoni a mettere in difficoltà la retroguardia del Brescia.

Jankovic 5: Da lui ci si aspettava qualcosa di più soprattutto sotto il profilo della qualità. Perde quasi sempre il duello con Mateju risultando inefficace in zona d’attacco.

(25’st Paloschi 6 La solita foga e il solito guizzo che poteva valere il pareggio. Si prende d’astuzia un rigore che Petagna si mangia. Ci si chiede perché giochi così poco…)

Valoti 5: Nel primo tempo si vede poco faticando a prendere posizione tra le linee del Brescia. Nella ripresa si vede ancora meno.

(Dall’ 11’st Floccari 6 Entra ed è subito pericoloso in più occasioni. Dove era prima?)

Petagna 5: Solita gara da guerriero solitario in mezzo alla difesa avversaria. A volte risulta essere troppo solo e poco servito. Sbaglia il rigore del pareggio. 
 
All. Semplici 4,5 L’errore di fondo è non aver avuto coraggio di giocare con due punte una gara chiave per la salvezza. Lo dimostra l’inserimento tardivo di Floccari e Paloschi nella ripresa. Una sconfitta pesante che può segnare il passo per la salvezza e per il futuro del tecnico in panchina.