Dopo la settimana di coppe europee, è tornata in campo oggi la Serie A con il programma degli anticipi della 28esima giornata: alle 18 al Paolo Mazza di Ferrara la Spal di Leonardo Semplici affonda per 2-1 la Roma di Claudio Ranieri, alla sua seconda panchina dopo il ritorno al posto dell'esonerato Eusebio Di Francesco, in un'importante sfida in ottica Champions League e salvezza. Decidono i gol di Fares e Petagna su rigore, inutile il provvisorio pareggio di Perotti sempre dagli undici metri. Nervosismo per Dzeko al 45' con i tifosi di casa, la Spal sfiora il 3-1 con una traversa di Cionek.​ I padroni di casa non vincevano da sei giornate e in casa non trovano i tre punti dal 17 settembre, ma ora si trovano al quindicesimo posto della classifica e hanno cinque punti di margine sulla zona rossa, in attesa del match del Bologna; dal canto loro gli ospiti avevano dimenticato la delusione del derby e quella per l'uscita dalla Champions contro il Porto grazie alla risicata vittoria casalinga contro l'Empoli, ma tornano a vedere nero e ora sono a meno tre dalla Champions con una partita in meno. La Roma aveva vinto le ultime due gare in trasferta contro la SPAL in Serie A (senza subire gol), tanti quanti successi giallorossi in tutte le precedenti 14 sfide a Ferrara contro i biancazzurri (3N, 9P). Solo una volta in precedenza la SPAL aveva vinto entrambe le sfide contro la Roma in una singola stagione di Serie A, nel 1965/66. La SPAL ha vinto le ultima due sfide di Serie A contro la Roma, dopo che aveva perso quattro delle precedenti cinque (1N).

DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI ENRICO MAIDA PER 100° MINUTO