53
Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, è tornato a parlare del match di sabato scorso contro il Napoli e delle schermaglie verbali con Maurizio Sarri nella consueta intervista concessa a Premium Sport a margine della conferenza stampa di presentazione della partita contro la Sampdoria: "La sfida tra le due sorprese di inizio di stagione? Mi sembra di no. La Samp ha confermato quello che ha fatto l'anno scorso, e questo la dice lunga sulla qualità dell'allenatore che io conosco bene e mi fa piacere sottolinearlo. L'Inter l'allena da quest'anno e dico che sta facendo il calcio che è nelle sue possibilità, per cui per me non è una sorpresa".

Sulle favorite per lo scudetto: "Dico che la squadra più forte è la Juventus e quindi per me è la favorita, mentre il Napoli gioca il più bel calcio di tutti. Poi c'è anche la Roma che è fortissima, allenata bene e strutturata benissimo. Altre 3-4 squadre mireranno a contendere la Champions".

Sulle accuse di difensivismo rivolte da Sarri: "Io Ministro della Difesa? Detta in questo senso qui un pochettino mi dispiace, io volevo fargli invece un complimento. Come l'hanno detta loro va chiesto a loro, non mi interessa".