49
Luciano Spalletti furioso. Al termine della partita tra il suo Napoli e lo Spartak Mosca, vinta 2-1 dai russi, il tecnico è stato avvicinato dal collega per un saluto. Vedendo Rui Vitoria avvicinarsi con la mano tesa, Spalletti ha fatto un segno con la mano, come a dire "no, grazie", e si è infilato nel tunnel degli spogliatoi.

Già nei minuti finali della partita l'allenatore degli azzurri aveva dato segni di nervosismo per le continue perdite di tempo dei giocatori dello Spartak. Spalletti che nel post partita spiega: "Perché non è venuto a salutare all'inizio, si saluta all'inizio della partita. Lui dice che era venuto e io non c'ero ma ero a mettere gli scarpini, poteva venire un minuto dopo ed ero lì, a dieci metri. Il benvenuto si dà all'inizio, non dopo che hai vinto la partita".

Lo stesso Shakhtar è intervenuto contro Spalletti, pubblicando su Twitter il video della mancata stretta di mano accompagnato dalla frase: "Due emoticon per descrivere questo momento?", aggiungendo quella di un pagliaccio e poi "Alla faccia del fair play".