Commenta per primo
Il gol salvezza dello Spezia non poteva che segnarlo Giulio Maggiore, capitano bianconero e cresciuto nel settore giovanile. Classe '98, è uno dei punti fermi della squadra. Da anni: cambiano gli allenatori, lui è sempre lì. Mezz'ala di quantità e qualità, uno dei leader dello spogliatoio. Per questo la società, dopo aver rinnovato i contratti di altri giocatori-chiave, dopo la fine del campionato ha già programmato un incontro con l'entourage di Maggiore per discutere del rinnovo.

LA SITUAZIONE - Il contratto del centrocampista è in scadenza a giugno 2023, e ora Giulio è davanti a un bivio: se non si dovesse trovare l'accordo per il rinnovo, la società potrebbe anche valutare la cessione in estate per non perderlo a zero tra un anno. La strategia dello Spezia è legata anche all'eventuale sblocco del mercato: i bianconeri sono in attesa della sentenza del TAS sul ricorso presentato dopo la stangata della Fifa, che ha bloccato il mercato in entrata dello Spezia per due anni a causa di infrazioni relative a trasferimenti internazionali e all'acquisto di calciatori minorenni.