4
Thiago Motta lascia lo Spezia. Una decisione che ha lasciato perplessi non solo i tifosi bianconeri,  ma anche tutti gli appassionati di calcio. L’allenatore italo-brasiliano, infatti, ha compiuto qualcosa  di simile ad un’impresa la scorsa stagione, salvando con largo anticipo la squadra ligure da una  retrocessione che sembrava annunciata dopo l’addio di Vincenzo Italiano, passato alla Fiorentina. I  risultati, inoltre, tardavano ad arrivare, e a dicembre lo Spezia vagava in piena zona retrocessione.  Dopo la vittoria a Napoli con i partenopei, però, qualcosa è cambiato e, avendo successivamente  battuto anche il Milan a San Siro, è partito un nuovo campionato per gli spezzini, che li ha portati  ad ottenere tanti punti nel girone di ritorno, sulle orme di un Daniele Verde che ha vestito i panni  di protagonista e ha trascinato i suoi.  

RISCHIO ESONERO – Come detto precedentemente, Thiago Motta aveva rischiato l’esonero già la  scorsa stagione con la squadra in zona retrocessione, ma la vittoria di Napoli è servito anche a lui  per dare un nuovo slancio al campionato e al suo futuro sulla panchina ligure. Alcuni screzi con la  società che avevano contraddistinto quel periodo sono stati pian piano spazzati via dai risultati e dalla qualità di gioco espressa dalla squadra, che aveva spinto anche il PSG a fare dei sondaggi  sull’italo-brasiliano. Per tutti questi motivi, tutto sembrava andare per il meglio e lasciava  presagire ad un altro anno insieme, nessuno si sarebbe aspettato questa clamorosa decisione. La  società, però, ha deciso di cambiare rotta e cambiare di nuovo tecnico per la seconda volta  consecutiva.  
IL RITORNO DI GOTTI – L’ex centrocampista di Inter e Genoa, quindi, è stato sostituito con Luca  Gotti, al ritorno su una panchina di Serie A dopo l’ultima esperienza (ben riuscita) con l’Udinese, in  cui è stato esonerato a metà della scorsa stagione per fare spazio a Gabriele Cioffi, ora finito al  Verona. Il tecnico cinquantaquattrenne avrà, ovviamente, l’obiettivo di salvare nuovamente lo  Spezia, ma ciò che ha fatto vedere con i friulani lascia ben sperare i tifosi liguri anche sul tipo di  calcio che potrebbe esprimere la squadra, poco tipico delle compagini che militano nella parte  bassa della classifica. Nonostante la notizia inaspettata, Thiago Motta può stare tranquillo di aver lasciato lo Spezia in  ottime mani.