326
La nostra Nazionale ha sempre potuto contare su dei grandi terzini sinistri. Da Facchetti a Maldini e Cabrini, la storia azzurra è fatta di grandissimi campioni nel ruolo. Adesso c’è Spinazzola che non vuole essere da meno e ieri sera contro l’Austria ha fornito l’ennesima prestazione eccezionale di un un Europeo che lo sta consacrando a livello internazionale.

Ascolta "Spinazzola il grande rimpianto di Juve e Inter: ci prova il Real Madrid ma la Roma ha le idee chiare" su Spreaker.
TRA RIMPIANTO JUVE E INTERESSE REAL- Leonardo è la vera arma in più di Mancini per la sua Italia. Attacca con continuità creando sempre la superiorità numerica. Va al cross e spesso anche alla conclusione in porta senza dimenticare la fase difensiva fatta sempre in maniera attenta e con i tempi giusti. Spinazzola è un grande rimpianto della Juve che due anni fa lo sacrificò per ragioni di bilancio cedendolo alla Roma per il cartellino di Luca Pellegrini (valutato 22 milioni) e una corrispettivo economico di 7,5 milioni. E anche dell’Inter che aveva chiuso lo scambio con Politano salvo poi fare marcia indietro perché le condizioni fisiche destavano più di una perplessità. Dopo quella forte delusione Spinazzola è cambiato, ha messo una testa diversa, più cattiva, nella Roma, ha sistemato tanti guai fisici ed è diventato un giocatore imprescindibile. Anche per la Nazionale. Ci ha provato il Real Madrid con un contatto diretto con gli agenti ma il club giallorosso, al momento, non vuole aprire a una cessione. Se ne riparlerà più avanti mentre il valore del cartellino cresce partita dopo partita e può arrivare a quota 45 milioni di euro.