Commenta per primo
Sette giornate di squalifica per Massimo Paci (Brescia) e quattro al suo compagno Valerio Di Cesare. Lo ha deciso il Giudice sportivo della serie B Emilio Battaglia a seguito delle gare dell'ultimo turno. 

PACI è stato squalificato "per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (sesta sanzione); per avere, al 48° del secondo tempo, colpito volontariamente un avversario con una gomitata alla nuca; per avere inoltre, all'atto dell'espulsione, assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell'Arbitro appoggiando la fronte alla sua e rivolgendogli espressioni ingiuriose". 

DI CESARE invece paga "per comportamento non regolamentare in campo; gia' diffidato (Ottava sanzione). Per avere inoltre, al termine della gara, sul terreno di giuoco, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti dei calciatori della squadra avversaria; per avere infine, al rientro negli spogliatoi, spinto con violenza un calciatore della squadra avversaria". 

Una giornata di squalifica invece anche per Colombo (Cittadella), Lollo (Carpi), Basso (Trapani), Blasi, Pavoletti e Trevisan (Varese), Hysaj e Moro (Empoli), Krajnc (Cesena), Lauro (Ternana), Moretti e Vantaggiato (Padova). Tra gli allenatori, un turno a Costi (Carpi) e Longo (Brescia).