Commenta per primo

Cristiano Ronaldo lascerà il Real Madrid a fine stagione. La notizia-bomba rimbalza dal Portogallo, lanciata del quotidiano sportivo A Bola, che parla di un addio a giugno, nonostante il contratto con le merengues sia in scadenza nel 2015. Alla luce della rottura non ci sarebbero contrasti con Mourinho o con il resto della squadra, come ventilato da qualche media spagnola, bensì una rottura con il club, colpevole di non tutelarlo dagli attacchi esterni. Un esempio? Il Real Madrid non ha preso posizione dopo la barbara gomitata di Navarro durante la sfida con il Levante e non ha detto nulla quando la LFP, la lega professionistica spagnola, non ha consegnato a CR7 né il premio di miglior giocatore dell'ultima stagione, né quello di miglior attaccante, nonostante i 46 gol realizzati (entrambi i trofei sono andati a Messi).

Ad inizio di settembre, dopo la sfida con il Getafe, Ronaldo aveva lanciato segnali di malessere ("Non sono felice a causa di alcune persone nel club, per questo motivo non ho festeggiato i gol. Si tratta di questioni professionali, e chi deve saperlo sa a cosa mi riferisco"), il suo sfogo però non è stato ascoltato. Ecco perchè a fine stagione potrebbe materializzarsi il divorzio. Ronaldo costa almeno 80 milioni, ma Manchester City e Paris Saint-Germain sono pronti a fare follie per averlo.