Tornano ad addensarsi nubi nere su Manchester, tutte concentrate sull'Old Trafford. Perché proprio lì si consuma la tragedia: lo United viene eliminato ai sedicesimi di Coppa di Lega dal piccolo Derby County. E' questo il clamoroso risultato che gela il Theatre of Dreams e rimette in discussione la panchina di José Mourinho.

STESO DALL'ALLIEVO - Senza molti titolari come de Gea e Sanchez (lasciato in panchina), i Red Devils passano con Mata ma si fanno rimontare da Wilson e Marriott e restano in dieci per l'espulsione del portiere Romero; Fellaini trascina la sfida ai rigori ma l'errore di Jones manda all'inferno i suoi. E in paradiso il Derby, che centra l'impresa per la gioia del suo allenatore: Frank Lampard, che dopo averlo avuto come allenatore al Chelsea ha preso Mourinho come punto di riferimento. E ora l'allievo ha superato il maestro, riaccendendo le voci su un possibile esonero.
CASO POGBA - La clamorosa eliminazione in Coppa infatti va ad appesantire il momento del portoghese, già alle prese con un altro delicatissimo caso: Paul Pogba, non convocato contro il Derby per permettergli di riposare. Il rapporto con il francese è ai minimi storici, dopo le critiche del centrocampista è arrivata la decisione di revocargli la fascia di capitano, con tanto di comunicazione allo spogliatoio. La prima non premia Mou e Pogba, segnalano i media inglesi, è apparso quasi sorridente in tribuna dopo il ko. Solo voci, ma le certezze sono due: il rapporto con la stella transalpina è ormai lacero e ora il clamoroso tonfo in Coppa torna ad accendere la polemica su Mourinho e a far scricchiolare la sua panchina.

@Albri_Fede90