68
In Italia, un anno e mezzo dopo. Il futuro di Kevin Strootman potrebbe essere ancora in Serie A, quindici mesi dopo aver lasciato la Roma per il Marsiglia. Una possibilità concreta, figlia di quella che è la volontà dell'OM, che ha provato a cederlo in estate e conta di farlo con il nuovo anno, con l'obiettivo di risparmiare sul suo ricco ingaggio, vicino a 500 mila euro lordi al mese. La 'lavatrice olandese', soprannome affibbiatogli da Rudi Garcia ai tempi di Trigoria, è una risorsa per Villas Boas, che in questa stagione l'ha schierato 13 volte tra campionato e Coppa di Lega, ma è un peso economico che il Marsiglia non vuole più sostenere, motivo per il quale è destinato a fare la valigia.

LE OPZIONI - Il presidente ​Jacques-Henri Eyraud ha dato mandato al direttore sportivo ​Andoni Zubizarreta di trovargli una nuova squadra in tempi rapidi. La cessione a titolo definitivo è prioritaria, ma non è l'unica opzione: secondo la stampa francese, pur di togliere Strootman dal libro paga il Marsiglia è pronto a liberarlo in prestito, a patto che l'ingaggio sia interamente pagato dal nuovo club. In questi giorni l'olandese esploso del Psv Eindhoven è stato proposto a Inter e Fiorentina, a caccia di un rinforzo di esperienza in mezzo al campo, la risposta non è stata però entusiasmante. Marotta e Ausilio hanno altre priorità, da Firenze fanno sapere che il problema è lo stipendio. Qualcosa potrebbe cambiare nelle prossime settimane, il ritorno di Strootman in Italia è una possibilità.