Tanto micidiale sulla carta quanto inconsistente in campo: è l'Argentina targata Diego Armando Maradona. Una nazionale giovane, ricca di campioni ma ancora alla ricerca di una vera identità. La nazionale albiceleste ha rischiato seriamente di non centrare la qualificazione per il Sudafrica; famose le quattro sconfitte consecutive nel girone e i sei gol rifilati dalla Bolivia. Per molti il suo punto debole sta proprio nell'allenatore, inesperto e spesso protagonista di scelte discutibili, impopolari e per lo più dettate da simpatie o antipatie personali. Non ultima la decisione di lasciare a casa i tre 'italiani' Javier Zanetti, Esteban Cambiasso e Ezequiel Lavezzi. L'altra spina nel fianco del ct è Lionel Messi, croce e delizia di questa Argentina. Il Pallone d'oro quando indossa la casacca albiceleste è lontano parente del campione versione deluxe di Barcellona. Due vittorie mondiali (1978 – 1986): è il biglietto da visita della Nazionale guidata dall'ex Pibe de Oro. Il suo punto di forza è l'attacco, tra i più forti del Mondiale, composto da Messi, Higuain, Tevez, Milito e Aguero. El Kun Aguero (tra l’altro genero di Maradona) è da anni il re indiscusso del calciomercato. Sul campione dell’Atletico Madrid è alta l’attenzione di Real, Chelsea, Manchester City e United. Di recente si è parlato anche di Juventus. Incerto anche il futuro del Principe Milito. L’eroe del Bernabeu potrebbe infatti lasciare l’Inter e seguire il suo mentore Mourinho a Madrid. Meno affidabile la difesa (Demichelis, Heinze e Budisso non brillano per continuità). Nel reparto arretrato da monitorare il giovanissimo Nicolas Otamendi (22 anni), difensore centrale del Velez, seguito con interesse da Milan, Real Madrid e Manchester City. A centrocampo spicca la presenza di Mascherano, Pastore e del veterano Veron. Tra gli uomini mercato da segnalare Angel Di Maria. Il giocatore del Benfica è da anni accostato alle big d’Europa ma non ancora riesce a spiccare il volo. Resta alta l’attenzione della Juve per Javier Mascherano, ora in forza al Liverpool. Riserva del campione dei Reds è il viola Bolatti, corteggiato dal River Plate.

CT: Diego Armando Maradona Portieri: Sergio Romero (AZ Alkmaar), Mariano Andujar (Catania), Diego Pozo (Colon)

Difensori: Nicolas Otamendi (Velez Sarsfield), Martin Demichelis (Bayern), Walter Samuel (Inter), Gabriel Heinze (Marsiglia), Nicolas Burdisso (Roma), Clemente Rodriguez (Estudiantes), Ariel Garcé (Colon)

Centrocampisti: Jonas Gutierrez (Newcastle), Maximiliano Rodriguez (Liverpool), Javier Mascherano (Liverpool), Juan Sebastian Veron (Estudiantes), Angel Di Maria (Benfica), Javier Pastore (Palerme), Mario Bolatti (Fiorentina)

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona), Gonzalo Higuain (Real Madrid), Martin Palermo (Boca Juniors), Sergio Aguero (Atletico Madrid), Diego Milito (Inter), Carlos Tevez (Manchester City)

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE 'SPECIALE MONDIALI'