Commenta per primo

Tutto facile per l'Argentina, che si sbarazza della Corea del Sud con un secco 4-1 e resta da sola in vetta alla classifica del proprio girone a punteggio pieno. Gli uomini di Maradona partono forte e si portano avanti di due gol confermandosi micidiali nelle azioni su palla inattiva: dopo l'autorete di Park Chu Young sulla punizione di Messi, il raddoppio porta la firma di Higuain, che con un colpo di testa gira in rete il cross di Maxi Rodriguez dopo la spizzata di Burdisso, subentrato all'infortunato Samuel. Il primo tempo si chiude con uno svarione di Demichelis, che regala la palla del 2-1 a Lee Chung Yong. Nella ripresa si scatena Higuain, che completa la tripletta (ribadisce in rete la respinta del palo sul tiro di Messi e segna al volo su assist di Aguero entrato al posto di Tevez) e sale in vetta alla classifica marcatori diventando l'attuale capocannoniere del Mondiale.

Argentina-Corea del Sud 4-1
ARGENTINA (4-3-3): Romero; Jonas Gutierrez, Demichelis, Samuel (23' Burdisso), Heinze; Maxi Rodriguez, Mascherano, Di Maria; Tevez (75' Aguero), Higuain (82' Bolatti), Messi. Ct Maradona.
COREA DEL SUD (4-4-2): Jung Sung Ryong; Oh Beom Seok, Cho Yong Hyung, Lee Jung Soo, Lee Young Pyo; Lee Chung Yong, Ki Sung Yueng (46' Kim Nam Il), Kim Jung Woo, Park Ji Sung; Park Chu Young (81' Lee Dong Gook), Yeom Ki Hun. Ct Jung-Moo.
Arbitro: De Bleeckere (Belgio).
Ammoniti: Yeom Ki Hun, Lee Chung Yong, Higuain, Jonas Gutierrez, Heinze.
Marcatori: 16' aut. Park Chu Young (C); 33', 77', 80' Higuain (A); 45' Lee Chung Yong (C).

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE 'SPECIALE MONDIALI'