Commenta per primo

Questa sera a Durban andrà di scena Germania-Spagna, la seconda semifinale del Mondiale sudafricano, ma anche lo spot del calcio che piace. Si troveranno di fronte le due squadre più divertenti e più continue, in un match che sarà il remake della finale dell'Europeo di due anni fa, decisa dal gol di Fernando Torres. Il Nino nonostante le polemiche e un Mondiale sottotono sarà titolare, nel classico 4-1-4-1 di Del Bosque con Villa che parte largo a sinistra. Il tecnico tedesco Joachim Loew ha scelto Toni Kroos al posto dello squalificato Thomas Muller: il fatasista del Bayern Monaco, l'anno scorso in prestito al Bayer Leverkusen, agirà alle spalle di Klose insieme ai "soliti" Ozil e Podolski. Confermati a centrocampo Khedira e in difesa Boateng (largo a sinistra).

Sarà una sfida nella sfida tra Miroslav Klose e David Villa: il tedesco vicino al record di Ronaldo (15 gol mondiali) el Guaje "punta" Raul (44 gol in nazionale) e Butragueno (5 reti in una kermesse iridata). Chi vince affronterà domenica l'Olanda a Johannesburg.

Cosi in campo a Durban alle 20.30:

Germania (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Friedrich, Mertesacker, Boateng; Khedira, Schweinsteiger; Kroos, Ozil, Podolski; Klose

Spagna (4-1-4-1): Casillas; Sergio Ramos, Piqué, Puyol, Capdevilla; Busquets; Iniesta, Xavi, Xabi Alonso, Villa; Torres

Arbitro: Kassai (Ung)