Commenta per primo
"Rivincere non sarebbe un miracolo ma un'impresa da sottolineare. Anche nel 2006 sapevamo che era difficile ma abbiamo vinto. Ora siamo qui per arrivare di nuovo fino in fondo". Lo dice Gianluca Zambrotta che è pronto a scommettere ancora su una squadra che, secondo lui "non è vecchia, siamo in 9 reduci dal Mondiale vinto in Germania, una percentuale giusta. Questa nazionale è un mix tra giovani che hanno voglia ed entusiasmo e giocatori di esperienza che hanno altrettanta voglia di far bene e vogliono portare a casa un trofeo importante come una Coppa del Mondo - spiega Zambrotta -. Lo scetticismo intorno alla Nazionale c'è sempre stato, noi ci abbiamo fatto l'abitudine e sappiamo come affrontare questa situazione".