33
La marcia del Südtirol in campionato, almeno fino a questo punto, ha rasentato la perfezione. In diciassette partite di campionato, infatti, sono arrivati tredici successi, quattro pareggi e zero sconfitte, il tutto condito dalla miglior difesa d'Italia, appena cinque le reti subite. Un percorso nettissimo, che ha permesso alla squadra allenata da Javorcic di prendere la testa della classifica e allungare sul ben più quotato Padova, partito alla vigilia con tutti i favori del pronostico. 

ORA IL BIG MATCH - A due giornate dalla fine del girone d'andata, il Südtirol è primo con sei punti di vantaggio proprio sui veneti. Che saranno gli avversari della capolista domenica, in uno scontro diretto che permetterebbe agli uomini di Javorcic di conquistare anticipatamente il titolo di campione d'inverno e di mettere in cascina altri punti di vantaggio sulla principale concorrente per la promozione. Una sfida, insomma, nella quale le due squadre si giocheranno tantissimo e che può essere decisiva per le sorti del campionato. 
CAMPIONI D'INVERNO, MA... - Südtirol al quale basterebbe appena un punto per ottenere quel titolo di campione d'inverno. Anzi, riottenere. Proprio un anno fa, infatti, lo stesso Südtirol aveva chiuso in testa al giro di boa nel Girone B, salvo poi arrivare terzo. Alle spalle del Perugia promosso e del... Padova. Ancora una volta avversario diretto per quella Serie B che mai come quest'anno sembra alla portata. Una Serie B che potrebbe avvicinarsi ancora di più in una domenica chiave, che potrebbe portare in dote il titolo di campione d'inverno e la sensazione, questa volta anche più dello scorso anno, che la Serie B sia davvero nelle mani degli altoatesini.