Si parte Accecati dalla luce, si prosegue col più classico dei Non possiamo arrenderci, si passa all'Arrangiarsi, e si conclude, come sempre, con la speranza di Un nuovo inizio. Sono alcuni dei titoli degli episodi di Sunderland 'Til I Die, la docuserie su Netflix che racconta la stagione 2017/18 dei Black Cats, quella che doveva segnare il ritorno in Premier dei biancorossi. E invece...

RETROCESSIONE - Invece è arrivata la retrocessione in League One, la Serie C d'Oltremanica. Del resto, lo insegna la storia del Sunderland: la prima volta che il club biancorosso si regalò un documentario, Premier Passions, nel'98, arrivò una retrocessione, quella della stagione 96-97. Dal passato non si impara mai... E ora, Sunderland 'Til I Die oltre che una serie da vedere, assolutamente, perché ben fatta, rendendo giustizia alla classe operaia anima del club, è stata trasformata dai nemici di sempre nel più classico degli sfottò.

CI VEDIAMO SU NETFLIX - La rivalità con il Newcastle è tra le più sentite in Inghilterra, con il primo incontro datato 1888. E' daL2016 che in Premier il derby non vede la luce, ma nel Checkatrade Trophy, altro nome dell'English Footbal League Trophy,è andato in scena martedì 8 gennaio: Sunderland-Newcastle Under 21, finita 4-0. Partita senza storia, a senso unico, con 2.800 tifosi dei Magpies che hanno fatto sentire comunque la propria voce. Come? "We've seen you cry on Netflix". Ti abbiamo visto piangere su Netflix. Rivalità 'til i die. Fino alla morte.