316
Mentre in Italia tiene banco il futuro dell'Inter e la sua cessione, con il fondo saudita Pif che avrebbe messo nel mirino i nerazzurri, arrivano sviluppi sulla complicata situazione che sta vivendo il gruppo della famiglia Zhang in Cina: le banche cinesi lavorano con il Governo di Pechino per ristrutturare il debito di Suning.

LA SITUAZIONE - A riferirlo è Il Sole 24 Ore, che fa il punto della situazione. Coinvolta nell'operazione ci sarebbe Citic, una delle maggiori banche cinesi di emanazione statale. Sul tavolo non ci sarebbe l'esposizione del gruppo della famiglia Zhang da 2,6 miliardi di dollari verso Evergrande, colosso immobiliare a rischio fallimento, ma il riassetto complessivo del gruppo: oggi Suning Holdings, sottolinea Calcioefinanza.it, ha il proprio impero suddiviso tra le partecipazioni della catena retail Suning.com, quelle finanziarie, quelle immobiliare e all'estero alcune attività in Giappone e l'Inter in Italia. Questo complesso di interessi sarebbe quindi al centro di una riorganizzazione per ristrutturare l'esposizione debitoria complessiva, con il Governo di Pechino pronto a chiedere alla famiglia Zhang un intervento deciso per risolvere i problemi.