41
Grandi, grandissime parate. Di quelle che Monchi, Di Francesco e la Roma si aspettavano. Lunedì, con la maglia della Svezia, Robin Olsen ha chiuso la porta per i primi 45 minuti alla Spagna, rispondendo alla grande ai tentativi di Fabian Ruiz e compagni: voli con la mano di richiamo, reattivo sulle palle basse, pronto in uscita alta. Un repertorio completo per lo svedese acquistato un'estate fa dai giallorossi, un repertorio che nella Capitale non si è visto. Non a caso Petrachi sta cercando un nuovo numero 1: spuntano i nomi dello spagnolo Pau Lopez del Betis Siviglia e del portoghese Anthony Lopes del Lione. ​

UN CLUB LO VUOLE - "Ora vado in vacanza" le parole dopo la gara con la Roja dell'ex Copenaghen, messo sul mercato dalla Roma, già alla ricerca del nuovo numero uno da regalare a Paulo Fonseca. Franco Baldini, consulente di mercato di James Pallotta, lo ha offerto a diversi club di Premier, e un club ha mostrato interesse: il Watford. Gli Hornets stanno battendo il mercato, serve un nuovo portiere, vista la carta d'identità di Forster, 38 anni, e l'addio di Gomes, che si svincolerà il 30 giugno, e il 29enne Olsen interessa. 

LA RICHIESTA - Pagato 8,5 milioni di euro, sotto contratto sino al 2023, per Olsen la Roma chiede tra i 10 e i 15 milioni di euro. Non è partita nessuna trattativa, ma un primo sì che può aprire a un futuro in Premier per lo svedese, alla ricerca di riscatto dopo una stagione difficilissima, schiacciato dal peso dell'eredità di Alisson. La Roma lo offre, il Watford dice sì: Olsen aspetta. Prima ci sono le vacanze...

@AngeTaglieri88