Commenta per primo
Il Chelsea vuole garantire trasparenza dopo il caos Superlega e per questo le riunioni del board si svolgeranno alla presenza dei tifosi. Il club londinese ha infatti annunciato con una nota ufficiale che dal 1° luglio tre rappresentanti dei tifosi saranno presenti alle riunioni del consiglio e, inoltre, saranno consultati fan forum e gruppi non ufficiale di supporter per discutere le modalità di elezione dei rappresentanti.

Il comunicato:

"Il Chelsea annuncia che dal 1° luglio ci sarà una presenza dei tifosi alle riunioni del board del club.

Tre rappresentanti dei tifosi, selezionati attraverso un processo di elezione e selezione, parteciperanno alle riunioni del consiglio per garantire che il sentimento generale dei tifosi sia considerato parte del processo decisionale del club.

Il club ora si consulterà con il Forum dei fan e diversi gruppi non ufficiali di sostenitori per discutere il processo proposto dal club per la scelta dei tre rappresentanti.
I criteri per le candidature e la selezione finale garantiranno che la presenza dei sostenitori sia rappresentativa della nostra base di sostenitori in generale e sia inclusiva e diversificata. Verrà effettuata una nuova selezione prima dell'inizio di ogni stagione.

Ulteriori informazioni su questa consultazione saranno comunicate direttamente al Forum dei fan e agli altri gruppi non ufficiali di sostenitori nei prossimi giorni.

Ai candidati prescelti sarà richiesto di stipulare un accordo di riservatezza, simile per portata agli obblighi di riservatezza di un membro del consiglio di amministrazione del Chelsea. Ciò consentirà al club di discutere e chiedere consigli su un'ampia gamma di questioni.

I rappresentanti dei tifosi non avranno diritto di voto e non parteciperanno ad alcuna riunione relativa a giocatori, staff, Academy e questioni connesse.

I rappresentanti dei tifosi parteciperanno a circa quattro riunioni all'anno, e anche di più se appropriato. Se completano l'anno con successo, avranno diritto a selezionare un ente di beneficenza registrato nel Regno Unito per ricevere un contributo di 2.500 sterline dal Club".