70
Wojciech Szczesny è da blindare. Al più presto. Lo pensa con convinzione tutta la dirigenza della Juventus, per primo il capo dell'area tecnica Fabio Paratici che ha già avviato i dialoghi per prolungare l'attuale contratto: il portiere polacco infatti è legato alla Juve solo fino al giugno 2021, un anno e mezzo di accordo che di certo non tengono al sicuro la situazione di un portiere tra i più apprezzati anche a livello internazionale dopo gli ultimi anni in bianconero di crescita esponenziale.


AVANTI INSIEME - Per questo, la Juve ha scelto di prolungare l'intesa con il classe '90 ex Arsenal andando a offrire un nuovo contratto fino al giugno 2024; prolungamento sul tavolo e ingaggio leggermente ritoccato, tutto verrà discusso nei prossimi contatti con il suo entourage per evitare sorprese. Alla Continassa non vogliono correre alcun rischio, Szczesny convince e i dialoghi per blindarlo entreranno presto nel vivo. La stessa risposta ricevuta da Jorge Mendes quando ha provato a proporre ai bianconeri un grosso investimento su David de Gea per l'estate del 2020, nome spesso accostato in Inghilterra per questo motivo; la Juve ha declinato ogni idea del genere nei mesi scorsi, punta sul suo Szczesny ed è felice così, tanto che lo spagnolo ha poi rinnovato col Manchester United. La porta bianconera parlerà ancora polacco; prima, però, c'è un contratto da sistemare in agenda.

Ascolta "Juve: Szczesny, contratto in pericolo" su Spreaker.