29
 Szoboszlai potrebbe sbarcare presto nel campionato italiano. Il nazionale ungherese, a 20 anni ancora da compiere, si è guadagnato la scena con la maglia del Salisburgo con delle prestazioni di livello anche in Champions League. Nelle idee della Lazio, che lo sta trattando da due anni, Dominik ha tutte le carte in regola per diventare il nuovo Milinkovic-Savic. Così come il campione serbo può fare le mezzala, a sinistra, ma anche il trequartista, ha fisico e senso del gol. 

LE PAROLE DEL C.T UNGHERESE - Marco Rossi, c.t dell'Ungheria, ha confermato che nel suo destino c'è la serie A in una intervista concessa al sito passioneinter.com: “Ho parlato con Szoboszlai ed anche con il suo procuratore, con cui ho un ottimo rapporto. E l’agente mi diceva, fino a poco tempo fa, prima che scoppiasse il caos per il coronavirus, che dall’Italia avevano diverse offerte e che con ogni probabilità sarebbe venuto lì. Il cerchio si restringe alle due milanesi ed alla Lazio. Il suo agente era molto fiducioso, l’idea era quella che venisse nella pausa invernale, poi per una serie di motivi hanno posticipato a giugno. Non so se ora siano cambiate le cose. Chiaramente a me non hanno detto i dettagli, ma penso di sì. Credo che siano già alla trattativa con una delle tre squadre che vi ho citato, anche se non so dirvi con quale delle tre”.
IL PUNTO - Secondo quanto appreso, è la Lazio la squadra che ha mosso i passi più concreti nella corsa a  Szoboszlai. Contatti frequenti tra l'agenzia che cura gli interessi del ragazzo e il ds Tare, si cerca un'intesa con il Salisburgo che chiede 15 milioni di euro per il suo gioiello.  Szoboszlai piace molto anche al Milan, su indicazione di Ralf Rangnick che lo ha scoperto e portato alla corte della Red Bull. Più defilata, invece, l'Inter: il gradimento per il giovane ungherese è totale, ma al momento non risulta essere una priorità nell'agenda nerazzurra.