1
"The top scorer. Dusaaaaan Tadic". La voce che incita i tifosi dell'Ajax. E che gasa il numero 10 dei Lancieri. Il resto è storia: musica, abbraccio Kampioensschaal, la felpa lanciata verso i compagni e danza scatenata. Sulle note di 'Freed from desire', ispirata dai tifosi del Wigan (e poi dell'Irlanda del Nord) per Will Grigg, ecco che Amsterdam impazza sulle note di "Tadic's on fire". Dusan Tadic, autore di 28 gol e 14 assist solo in Eredivisie, è stato il vero showman della festa per i biancorossi, vincitori dell'Eredivisie della coppa d'Olanda. Il serbo è solo l'ultimo di una stirpe di giocatori che quando c'è da festeggiare trascinano il pubblico. 



Il moonwalk di Kevin Prince Boateng sul parco di San Siro è ancora nella storia dei festeggiamenti milanisti e non (solo) perché è stato l'ultimo scudetto pre-Juve, ma per quel fare da vero showman dell'allora numero 27 rossonero di Allegri. E Carlo Ancelotti dopo la Champions di Atene? "Alèèèèèè, alèèèèèèèèè, alèèèèèè Milan alèèèèèè, forza lotta...". Replicato poi a Monaco di Baviera, con "I migliori anni della nostra vita". Partendo da Tadic, arrivando ad Ancelotti, passando per Arnautovic e Reina, ecco gli showman post vittoria che più hanno esaltato. No, non c'è Pirlo. Lui sul pullman della Juve dormiva...

@AngeTaglieri88