4
Marco Tardelli, ex centrocampista di Juve e Inter, campione del mondo nel 1982, parla a Retesport di De Rossi e Zaniolo: "La lettera a De Rossi? Mi ha colpito perché non si è venduto l’anima, non si è concesso ad altri. Ora non smetta: deve accompagnare Zaniolo nel suo percorso di crescita. Dicono che Nicolò mi somigli? Credo che lui sia anche più bravo di me. Conosco Daniele da molto, da quando era solo un ragazzo è rimasto sempre legato alla stessa squadra. Ho voluto scrivergli una lettera perché mi sono sentito di farlo, cerco di dire sempre quello che penso nella giusta maniera. In un momento così non era facile fare quel ritorno in campo, è un ragazzo che merita per tanti motivi".