Attraverso un comunicato ufficiale, il Tas ha respinto il ricorso dello Skënderbeu, club albanese. Lo scorso anno, infatti, la Uefa aveva emesso una sanzione che vietava la partecipazione alle competizioni europee per dieci anni: "Sulla base delle prove disponibili, il Tas ha riscontrato che il KS Skënderbeu è stato responsabile di match-fixing concludendo che le sanzioni imposte dalla Uefa sono state proporzionate e giuste. Di conseguenza, è stato respinto il ricorso e confermata la decisione contestata. Partite truccate "come nessuno aveva mai fatto prima", scrive la Uefa.