Commenta per primo
L'ex capitano del Chelsea John Terry ha parlato a La Gazzetta dello Sport della sua esperienza da vice allenatore all'Aston Villa e del suo rapporto con Mourinho durante il periodo 'blues'. Terry ha raccontato un aneddoto su Mou, quello che ha definito essere il suo allenatore preferito: "Ricordo un periodo in cui ero infortunato a una caviglia, sarei dovuto star fuori venti giorni ma Mou veniva nella sala del recupero infortuni, parlava con tutti e mi ignorava. Ero il capitano, non potevo accettarlo. Ho chiamato il dottore: “Fammi un’iniezione, voglio esserci domani”. Mi ha guardato come se fossi matto”.