Commenta per primo

 

Passi avanti discreti, ma sensibili anche in questi giorni di festa sul passaggio di Carlitos Tevez al MilanKia Jorabchian, l'agente del giocatore, ha incontrato e poi ripetutamente sentito al telefono dalla sua sede di Londra i dirigenti del City. Un sensibile lavoro diplomatico ai fianchi, per convincere gli inglesi che la volontà del giocatore è immutabile e che la sua cessione al Milan è l'unica via di uscita disponibile. Qualcosa comincia dunque ad ammorbidire la volontà del club allenato da Mancini, anche di fronte all'ultimo rifiuto di Tevez di trasferirsi al Paris Saint Germain.

A Milano, in questa fase, i contatti con l'agente di Tevez e il City, li tiene Giuseppe Riso, l'agente Fifa che sta lavorando per il Milan. Il club di via Turati sta per abbracciare l'attaccante, senza modificare di un niente l'originaria formula proposta agli inglesi: prestito gratuito e diritto di riscatto, fissato a 24 milioni di euro. Quindi, nessuna deroga né al presito gratutito e, soprattutto, ennesimo rifiuto ad accettare la scure dell'obbligo, per il riscatto stesso del giocatore. Ragioni di bilancio soprattutto e la volontà di essere liberi sulle scelte di mercato in estate, fanno tenere la posizione al Milan.

Che nei progetti di questi giorni ha pianificato di tenere Pato fino a fine stagione, se non ci saranno improvvisi cambi di rotta e nuovi eventi, legati anche ai frequenti contatti di questi gironi con il Paris Saint Germain. Il City sperava che cedendo Pato, il Milan avrebbe riformulato la proposta per Tevez, ma come abbiamo visto, il piano di avvicinamento all'argentino poggia su altre basi. Il suo arrivo a Milano è previsto per i primi giorni dopo l'Epifania, con il ritorno di Jorabchian in Italia.

Le voci su un nuovo inserimento dell'Inter non preoccupano via Turati, ma sono considerate come ultime schermaglie mediatiche e strategiche del City. Che non si preoccupa, perché non corrispondono al vero, le presusnte dichiarazioni di Balotelli su suoi possibili legami di mercato con Inter e Milan.