Notizie sempre più preoccupanti da Liverpool dopo gli scontri tra i tifosi dei Reds e quelli della Roma, che hanno portato l'Uefa a preannunciare seri provvedimenti: peggiorano infatti le condizioni di Sean Cox, cittadino inglese di 53 anni aggredito a terra da un gruppo di tifosi giallorossi e ricoverato all'Ospedale Walton Neurologica Centre. La famiglia dell'uomo ha infatti riferito ai media britannici che il tifoso del Liverpool si trova ora in coma con danni cerebrali. La moglie, secondo altri parenti sentiti dal Mirror e dal Liverpool Echo, si sta chiedendo in queste ore "se non sia il caso di lasciarlo andare". Per la vicenda sono stati arrestati due sostenitori romanisti, accusati di tentato omicidio, ma - dicono i familiari - l'aggressione sarebbe stata compiuta da "13 teppisti".

Per il fatto sono stati arrestati  e accusati due italiani: si tratta di Filippo Lombardi (21 anni) e Danilo Sciuscio (29), entrambi militanti e abbonati in Curva Sud (LEGGI QUI)