Dopo la sosta per le nazionali in cui ha trovato la convocazione con la Nazionale di Roberto Mancini, Sandro Tonali ha riabbracciato il suo Brescia riprendendo le redini del centrocampo delle Rondinelle. Un'altra gara positiva, nonostante la sconfitta per 2-1 rimediata in trasferta contro il Venezia. Un'altra prestazione seguitissima non solo dai tifosi del Brescia, ma anche dai numerosi addetti ai lavori che hanno appuntato il suo nome sul proprio taccuino. Sì perchè la corsa per arrivare a Tonali si fa sempre più combattuta.

GLI SCOUT DI INTER E CHELSEA - Il club che più sta provando ad accelerare per Tonali è oggi l'Inter che apprezza e stima il regista classe 2000 da tempo, ma che da quando si è avvicinato a Milano colui che sarà il nuovo ad, Beppe Marotta, ha intensificato i contatti per lui. Come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport oltre a un osservatore del Chelsea, infatti, anche uno scout dell'Inter, per la terza gara di fila, ha seguito la partita di Tonali. SOLO LA JUVE PUO' FARE ASTA - Un'Inter che vuole accelerare anche nei contatti con il Brescia che, tramite il presidente Cellino, ha già alzato e non di poco la richiesta per il suo cartellino. Nel giro di 2 mesi si è passati da 15 a 20 e oggi a 25 milioni di euro. Un'asta a cui il club nerazzurro fatica a partecipare perchè ancora sotto regime di fair play finanziario. Fra le pretendenti, invece, c'è un club che, almeno economicamente, può permettersi di tirare sul prezzo per tagliar fuori la concorrenza ed è la Juventus. Anche il club bianconero è interessatissimo a Tonali e si sta muovendo per provare l'assalto. E se sarà asta partirà in vantaggio su tutte le rivali.